Alessia Marcuzzi ha rischiato di morire: a salvarla in extremis è stata la moglie del suo ex

Alessia Marcuzzi ha rischiato di morire soffocata: ad averla salvata è stata la moglie del suo ex compagno. Un salvataggio in extremis.

Non ha certamente bisogno di presentazioni Alessia Marcuzzi, conduttrice di Rai Due di grande successo che oltre al suo lavoro in televisione, ormai da moltissimo tempo ha iniziato anche ad essere una vera imprenditrice creando due marchi che con il passare del tempo sono sempre più di successo.

Alessia Marcuzzi salvata dalla moglie del suo ex compagno
Alessia Marcuzzi – Foto Ansa – zak-site.com

Ebbene, quello che forse non tutti sanno è che la conduttrice ha in passato rischiato la sua vita, durante una cena ci sono stati dei momenti di vero panico che si sarebbero potuto trasformare in una vera e propria tragedia, ad averle infatti salvato la vita in maniera davvero extremis, è stata la moglie del suo ex compagno.

Stiamo parlando di Wilma Faissol, moglie di Francesco Facchinetti, padre di Mia, secondogenita della conduttrice con cui ha un bellissimo rapporto: ma entriamo nel dettaglio e scopriamo che cosa accadde proprio in quella occasione.

Alessia Marcuzzi, la moglie di Facchinetti l’ha salvata dal soffocamento

Insomma le cose sono andate davvero così: erano a cena tutti insieme e proprio in quel momento la conduttrice ha vissuto dei momenti di vero panico che le sarebbero potuti costare anche la vita e dalla quale per fortuna si è salvata grazie all’intervento della moglie di Francesco Facchinetti.

Alessia Marcuzzi il racconto di quando ha rischiato la vita
Alessia Marcuzzi – Foto Ansa – zak-site.com

A soccorrerla è stata Wilma Faissol, moglie del suo ex compagno Francesco Facchinetti. Con la giusta manovra, la fashion blogger e influencer brasiliana è riuscita a disostruire la trachea dell’amica, che così è tornata a respirare. Ad avere raccontato l’accaduto è stata proprio la diretta interessata che in un post Instagram: “Eravamo in un ristorante a Londra e mentre stavo mangiando, un pezzo di polpo mi si è bloccato nella trachea. Non riuscivo più a respirare, mi sono alzata e ho cominciato a strabuzzare gli occhi e a chiedere aiuto”. Un momento nel quale nessuno sembrava essere in grado di aiutarla, nemmeno il figlio Tommaso e il suo allora marito Paolo che erano ovviamente con lei.

Ma le cose sono cambiate quando Wilma Faissol l’ha presa da dietro e l’ha stretta forte e poi dandole un colpo sullo sterno verso l’alto le ha permesso di sputare un grosso pezzo di cibo che le ostruiva la respirazione e che era rimasto intatto, cosi ha ricominciato a respirare e deglutire.

“Tutto questo nel giro di due minuti davanti a tutte le persone del ristorante che non capivano che cosa stesse succedendo. Mi sono girata, l’ho abbracciata fortissimo e le ho detto commossa Mi hai salvato la vita. Non lo dimenticherò mai”: ha infine concluso così il suo racconto Alessia Marcuzzi.

Impostazioni privacy